martedì 29 marzo 2011

Attenzione ai bambini!


Domenica pomeriggio io e mio marito siamo andati al cinema a vedere "Sucker Punch". Dal trailer del film e dalla trama riportata sulla locandina del Multiplex di Albenga (SV), tutto lasciava presagire una storia Fantasy, forse un pochino inquientante, ma carica di azione e di avventure. Non sto scrivendo per dirvi se il film ci è piaciuto o meno, ma per mettervi in guardia e far girare il più possibile questo post. Perchè la censura non l'ha vietato ma a mio avviso è ASSOLUTAMENTE sconsigliato ai bambini. Io e mio marito siamo rimasti scioccati quando ci siamo accorti che in sala c'erano addirittura un paio di bambini sui 6 anni a vedere la proiezione. Non sto dicendo che la colpa sia dei genitori - nulla faceva supporre che fosse un film così forte -, ma ATTENZIONE! davvero, vorrei avvisare più gente possibile per evitare che portino dei bambini al di sotto - non dico tanto - ma almeno dei 12 anni a vedere questo film.
"Alice nel Paese delle Meraviglie" con le mitragliatrici. Lo definiscono così, ma così non è. Il problema più grosso sono le situazioni estreme e l'ambientazione - in un manicomio -, dove addirittura lobotomizzano una persona. Non sto discutendo sul contenuto se è rivolto ad un pubblico adulto - a noi non è dispiaciuto affatto come film - il problema riguarda i più piccoli.
Quindi vi prego, aiutatemi a far girare il più possibile questa notizia, e dissuadete chiunque avesse intenzione di portare un bambino a vedere questo film, perchè già succedono fatti terribili ed estremi, non oso pensare una mente innocente se nutrita da un'educazione di questo tipo quale morbosità sia destinata a partorire crescendo.
Non bastavano i videogiochi?
Se loro sono il nostro futuro abbiamo il dovere di salvaguardarli.

P.S. Scusate, stamattina avrei voluto raccontarvi di Genova e del mio weekend, ma questa notizia era più importante.

Grazie a tutti

32 commenti:

  1. Brava Chiara, hai fatto benissimo a scrivere questo post ed io sono d'accordissimo con te, come non esserlo. I bambini vanno salvaguardati e purtroppo sembra che questa sia l'ultima delle responsabilità degli adulti. Poi ci lamentiamo delle turbe mentali dei nostri giovani se questa è la formazione cosa si pretende? Questo non vale solo per i film, che DEVONO ASSOLUTAMENTE specificare se il film è adatto o meno ad un pubblico giovane, ma riguarda anche le trasmissioni televisive trasmesse negli orari pomeridiani o in prima serata, i tg che non si limitano solo ad una mera informazione ma si accaniscono con immagini fin troppo crude e assolutamente inutile ai fini dell'informazione. Se è vero che i genitori debbano selezionare ciò che il proprio figlio debba oppure no vedere è anche vero che molto spesso i bamibini sono i padroni del telecomando e sinceramente poco importa che questo sia giusto o sbagliato, i bambini vanno tutelati sempre e comunque e la televisione dovrebbe farsi garante di questo. L'infanzia è un momento troppo prezioso per essere turbato dalle brutture che ci circondano. Un bacione

    RispondiElimina
  2. Ps: Quando arrivo a casa lo condivido su FB. Baci

    RispondiElimina
  3. eccomi! ora faccio girare...
    e poi vado a vederlo.

    RispondiElimina
  4. ... forse sono un po' fuori dalle nuvole io.. ma hai visto bambini in sala portati a vedere questo film????

    RispondiElimina
  5. Cosa vuoi che commenti?
    Ormai sono senza parole riguardo a tante di quelle cose che non posso dirti che sono stupita...
    Amareggiata sempre di più, quello sì.

    RispondiElimina
  6. Ovviamente lo diffonderò anche sul mio blog, appena scriverò un altro post! Grazie dell'informazione, è utile e generoso condividerla :)
    Un saluto

    RispondiElimina
  7. Ciao chiara, lodevole iniziativa la tua, nel prossimo post scriverò della tua recensione e di leggerla.
    Ciao!

    RispondiElimina
  8. Ciao Chiara!
    Appena pubblico il prossimo post lo scriverò anch'io!
    Grazie per la tua segnalazione!
    Baciii

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutti per la collaborazione, è davvero importante.

    Per rispondere a Carolina: non solo c'erano dei bambini, uno di sei e uno non più grande di otto, c'erano anche parecchi ragazzini e, fatto ancor più increscioso, anche se nulla faceva supporre che fosse un film del genere, i genitori, una volta che si sono resi conto del contenuto, avrebbero potuto benissimo portarli via. Cosa che naturalmente non hanno fatto...

    RispondiElimina
  10. Appello molto importante,lo inserisco nei post dei blog che segnalerò oggi.Saluti a presto

    RispondiElimina
  11. Ciao Chiara! volevo ricambiare la visita..mi piace come scrivi!! verrò a sbirciare spesso!!

    RispondiElimina
  12. Brava, hai fatto benissimo a segnalarlo.
    Come dice Valentina, siamo bombardati da immagini che scioccano noi grandi, figuriamoci un bambino.
    Per dirtene una, l'altra sera su la7 hanno fatto pubblicità ad un film su Gesù, credo sia "la passione di Cristo" ma non ne sono certa, si vede Gesù pieno di sangue, cosa che tutti noi adulti sappiamo benissimo, ma l'ha visto il mio nipotino di due anni e si è traumatizzato, ha iniziato a piangere e mia sorella non sapeva più cosa inventarsi per calmarlo.
    Sicuramente era prima delle nove, perchè a quell'ora il bambino dorme già.
    Non bastavano altre scene meno cruente per reclamizzare questo film? Pare di no!
    Un bacio!
    Heidi

    RispondiElimina
  13. Ciao tesoro,
    ti chiedo perdono x il ritardo, in genere non accendo il pc prima di quest'ora...
    ...volevo informarti che ho ASSOLUTAMENTE raccolto il tuo invito, ed ho appena pubblicato un post sulla scia di questo tuo, a dir poco ENCOMIABILE, e con la preghiera che come me anche altri lo facciano "girare".

    Un grande abbraccio ad una grande donna.

    Maddy

    RispondiElimina
  14. Ci sono, brava. Hai fatto bene ad avvisarmi. Ho condiviso il post sul mio profilo facebook :-)

    RispondiElimina
  15. Giusto nella pausa pranzo stavo leggendo un articolo su Vanessa Hudgens,una delle protagoniste di questo film.
    Notavo che oltre a lei figurano nel cast molti nomi giovani del cinema forse come attrazione per un pubblico under 18,come se questo film fosse paragonabile a High School Musical o roba del genere...poi presentarlo come una versione guerrigliera di Alice nel Paese delle Meraviglie addirittura scandaloso.
    Appena posso andrò a vederlo al cinema per capire effetivamente di cosa si tratta,nel frattempo ho condiviso la tua preoccupazione su fb ...
    Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  16. @ Cavaliere: grazie per l'interessamento.

    @ titty: sei la Benvenuta!

    @ Heidi: grazie anche a te. Sono situazioni delicate di cui non vorrei mai essere spettatrice...

    @ Maddy: grazie di cuore, ho già visto l'appello sul tuo blog.

    @ maria ianniciello: grazie per aver condiviso il post sul tuo profilo. Tu che sei una giornalista, se avessi tempo, potresti scrivere qualcosa a proposito perchè è davvero inquientante il livello sempre più basso della censura.

    @ Eva Q: le tue parole sono esatte. Non ha nulla di 'buonista', neanche come un Twilight che, tutto sommato, pur parlando di vampiri e sangue ha un taglio decisamente giovanile. E che ho tralasciato gli ammiccamenti e l'abbigliamento delle protagoniste per non essere considerata bacchettona! Fammi sapere la tua opinione quando l'avrai visto. Sarà che ho dei figli (grandi, per fortuna!), ma ogni tanto mi chiedo quanto è tagliente la gabbia che ci stanno costruendo intorno...
    Un abbraccio anche a te

    RispondiElimina
  17. Anche io sono stata fregata da una trama e da un trailer che descrivevano il film in questione come un buon film: ma poi non era esattamente "buono". Comunque penso che hai fatto bene a segnalare questo film. Farò passare la voce anche io ;)
    E grazie di essere passata dal mio blog!

    RispondiElimina
  18. Ciao Chiara!
    Non ho visto questo film, ma mi fido del tuo giudizio.
    Segnalo subito la cosa sul mio blog!

    RispondiElimina
  19. ne ho sentito parlare anch'io, pensa che c'è una recensione su Repubblica da 4 palline ! (praticamente da non perdere). Ho già pronto un post/romanzo dei miei per la prossima settimana.

    Ciao e grazie

    RispondiElimina
  20. ...ma quando vieni ad Alba? Dove? Vengo di sicuro! :-)
    Se vuoi mandarmi il comunicato stampa, ti seguo anche volentieri per la Gazzetta d'Alba, naturalmente se non sei già d'accordo con qualcuno!
    Adriana
    http://presanellarete.weebly.com

    RispondiElimina
  21. Certe cose non si commentano, ma dove arriveremo? Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Ciao, sono arrivata da te, attraverso il blog di Sonia Ognibene.
    Trovo molto sensata e importante questa tua segnalazione.
    Ti ringrazio, ora vedo di riportarla anch'io su Twitter.
    Buona giornata!
    Lara

    RispondiElimina
  23. I am a person considered offensive to society, nineteenth century tell a thousand views, I visited your blog and I love, a hug from Reus Catalonia and many thanks for visiting my blog, you are a very brave person.

    RispondiElimina
  24. ciao Chiara
    non l'ho visto questo film, anche se mio marito avrebbe voluto... a me dava l'idea di essere una storia alla paris hilton con mitra, non pensavo ci fossero scene tanto violente.... pensavo fosse diverso. sapere che non è stato vietato mi sconvolge ed avvertirò mia sorella affinché proibisca a mio nipote di vederlo.
    grazie per l'informazione. cercherò un modo di segnalare la cosa

    RispondiElimina
  25. ...e poi censurano cartoni animati tipo Lady Oscar perchè si vedono 2 goccioline di sangue in una scena oppure la strega di Biancaneve perchè fa troppa paura e potrebbe traumatizzare i bambini...che glielo facciamo un bel applauso ai "simpaticoni" delle censure?! <___<
    sono sempre più schifata...

    RispondiElimina
  26. Ciao Chiara. Sono arrivata dal blog di Maddy, anch'io diffonderò il tuo post. Grazie di metterci in guardia. Un carissimo saluto!
    Mirta
    http://lucenelcuore.blogspot.com/

    RispondiElimina
  27. @ Aurora: grazie per la collaborazione, apprezzo davvero moltissimo...
    Baci e mughetti

    @ Chiara: grazie anche a te. Speriamo che l'unione faccia la forza...
    Baci e coniglietti

    @ giardino65: le 4 stelline ci possono stare per un pubblico adulto e, come ho detto, a noi non è dispiaciuto affatto come film. Il problema è che non è stato vietato! Solo questo. Grazie comunque.
    Baci e linguine al pesto

    @ Adriana: ciao, ad Alba verrò il 16 di Aprile. Appena riesco faccio un salto sul tuo blog e ti scrivo due righe. Comunque, Benvenuta!
    Baci e frittelle

    @ marifra79: hai ragione, mancano le parole...
    Baci e roselline

    @ Lara: grazie carissima, sarà poca cosa, ma grazie alla rete spero si diffonda il più possibile la notizia.
    Baci e cuori di cioccolato

    @ Tè: thank you for your visit, you're Welcome!
    Kiss and basil from Liguria

    @ Pupottina: ciao cara, per voi grandi non ci sono grosse controindicazioni... Ripeto, tutto sommato a noi non è dispiaciuto. Il problema sono i bambini. A seconda di quanti anni ha tua nipote (e io reputo che fino ai 14 anni sarebbe meglio non vederlo), consigliale di vedere qualcos'altro...
    Grazie per la collaborazione.
    Baci e liquirizia

    @ FreeScots: hai assolutamente ragione! E' paradossale la presa in giro della censura!
    Baci e nuvole rosa

    @Mirta: grazie cara, mi sei di grande aiuto!
    Baci e tulipani

    RispondiElimina
  28. Andrò a vederlo la prossima settimana quel film.... :) già dal trailer comunque mi sembrava abbastanza violento, strano che non l' abbiano messo vietato ai minori di 12 anni tipo! :) grazie per la dritta... di sicuro non farei mai vedere un film del genere ad un bambino! ;)

    RispondiElimina
  29. Grazie mille, Chiara, l'ho segnalato due giorni fa, non appena l'ho letto sul tuo blog.
    Il problema mi sta molto a cuore.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  30. @ Giulia: sono contenta se andrai a vederlo, perchè avrei bisogno di sapere se sono io che mi sono lasciata condizionare un pò troppo o se è davvero inadatto alla fascia d'età menzionata.
    Fammi sapere.
    Baci e margherite

    @ Sonia: devo ringraziarti perchè hai dato ampio spazio al mio post e sono accorsi in molti. Sono contenta di non essere l'unica a cui sta a cuore il tema dei bambini! Gli adulti sono liberi di agire come meglio credono, ma chi è ancora plasmabile e influenzabile ha il diritto di essere protetto. L'infanzia è già così breve che se le poche conchiglie di spensieratezza che hanno a disposizione le loro isole felici gliele sporchiamo di petrolio, sulla spiaggia della loro vita troveranno sempre e solo un mare di bitume ad aspettarli...
    Scusa per le parole forti, ma abbiamo il dovere morale di fare qualcosa.
    Grazie ancora per il tuo impagabile supporto.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  31. Faccio girare! Grazie mille :D

    RispondiElimina