martedì 30 agosto 2011

Regina del mattino


Quando si parla di sensualità, il primo pensiero volge alla donna. Perchè sensuale è un pettinino d'osso che fa capolino tra i fili lucidi di uno chignon; sensuale è un gloss che rifrange la luce quando si muovono le labbra; e sensuale è la scivolosa levigatezza di un abito di raso, le cui fibre accarezzano i fianchi accompagnando in un lieve fruscio il passo di una serata. Ma sensuale, per noi donne, è anche ritrovarsi in un ascensore e cogliere la nota di un intenso profumo da uomo; accarezzare di nascosto una giacca di cachemire appesa alla gruccia di velluto di una boutique silenziosa; immaginare il fantasma di una bocca maschile rimasta prigioniera sul bordo sottile di un cristallo colmo di vino rosso.
Perchè ci sono giorni in cui si è così ricettivi da cogliere in un unico raggio di sole sdraiato sul mogano di una scrivania il primo passo di un valzer dei sensi; mattine in cui il conturbante accento della vita palpita come un cuore in piena giovinezza sull'ultima sillaba della parola felicità.

Buona giornata a tutti

12 commenti:

  1. buongiorno a te... con queste tue parole mi hai illuminato la giornata molto più di quanto potesse fare quel filo di sole sulla scrivania :-)

    RispondiElimina
  2. E' proprio vero: certi giorni siamo così! ;-)

    RispondiElimina
  3. sei sempre splendida Chiara...

    RispondiElimina
  4. Bel post, Chiara. Per me è sensuale svegliarmi accanto a mio marito e guardarlo mentre dorme :-)))))

    RispondiElimina
  5. Bellissimo post. Anch'io "annuso" le maglie del mio uomo quando non c'è (cioè sempre).

    Un bacione cara e buon mercoledì!

    RispondiElimina
  6. sì, la sensualità è in tutte queste cose...
    è anche evocazione di sensazioni che ci hanno lasciato un bel ricordo

    RispondiElimina
  7. Lindo blog. Vou lendo e exercitando a lingua piú bella...!

    RispondiElimina
  8. hai scritto una poesia oggi.

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutti per i commenti! non pensavo di suscitare tanta emozione...
    Mi avete lasciata un pò stordita.
    Cestini di baci e macedonie di abbracci

    @ Moisés: che emozione... dal Brasile! Scusa ma sono negata per le lingue. Grazie per il commento.
    Baci e... pizze Margherita!

    RispondiElimina